STUDIO 2 Agenzia Immobiliare zona Comelico e Cadore

Affitti e compravendita immobiliare nella zona Comelico e Cadore

Lo Studio 2 Agenzia Immobiliare si occupa di compravendite immobiliari, affittanze, amministrazioni condominiali, assicurazioni, assistenza e consulenze nel settore edile, il tutto principalmente sul territorio della Val Comelico e del Cadore.

Casa in affitto

Che sia per una vacanza o per la vita, cercare una casa in affitto da soli spesso può essere stressante e poco fruttifero. Senza contare che a volte si incorre in problemi di ogni genere per mancanza di informazioni circa le procedure, i diritti e i doveri di locatario e locatore, e così via. Per affittare un immobile nella zona del Cadore e di Val Comelico in tutta tranquillità, rivolgetevi ad agenti immobiliari seri e affidabili che si occuperanno di rispondere alle vostre esigenze e soprattutto di tutte le questioni contrattuali.

Affittare casa

Anche per i proprietari degli immobili è necessaria una tutela e una persona alla quale affidarsi per gestire la locazione dell’immobile. L’agenzia Immobiliare Murgia, prenderà in carico la vostra abitazione e vi aiuterà a trovare l’inquilino ideale.

Compravendita immobiliare

La nostra agenzia immobiliare non si occupa solamente di mettere in contatto proprietari di casa e potenziali inquilini. Se volete vendere il vostro immobile o cercate una casa in vendita nel Cadore o nella zona di Val Comelico, noi siamo a disposizione per aiutarvi a valutare il vostro immobile e renderlo visibile per potenziali acquirenti; allo stesso modo siamo qui per accompagnare chi ha deciso di acquistare una casa e decide di farsi consigliare da agenti immobiliari professionisti.

Cerchi una casa vacanza?

Il Cadore è un territorio ricco di bellezze naturali e meta di turisti che cercano un luogo di vacanza dove trascorrere le giornate sia in inverno che in estate. Il nostro territorio, infatti, possiede caratteristiche che lo rendono l’ideale per chi ama sciare ma anche per coloro che vogliono rilassarsi tra natura, laghi, borghi e buon cibo. Per chi vuole trascorrere alcuni giorni nel Cadore, una delle possibili scelte è quella di alloggiare in una casa vacanza. La nostra agenzia immobiliare ti aiuterà a trovare quella più adatta alle tue esigenze.

casa in affitto nel Cadore

Nel sito dell’agenzia potete trovare molteplici informazioni riguardanti immobili disponibili, le nostre proposte per le “case vacanza”, occasioni e novità in continuo aggiornamento!

Contattaci

Le proprietà in Vendita

Vedi tutte le proprietà in vendita

AURONZO DI CADORE – VILLA PICCOLA

Categories: Appartamenti, In Vendita|

NOVITA’ PADOLA!!!

Categories: Appartamenti, Da Ristrutturare, In Vendita, Occasioni, Terreni|

DA RISTRUTTURARE!!

Categories: Da Ristrutturare, In Vendita, Occasioni|

Pieve di Cadore – Loc. Sottocastello

Categories: Da Ristrutturare, In Vendita, Occasioni|

PADOLA – VIA AIARNOLA

Categories: Appartamenti, In Vendita|

COSTA – SAN NICOLO’ DI COMELICO

Categories: Appartamenti, In Vendita|

CASAMAZZAGNO – Comelico Superiore

Categories: Da Ristrutturare, In Vendita|

CASAMAZZAGNO – Comelico Superiore

Categories: Appartamenti, Da Ristrutturare, In Vendita|

CANDIDE – Comelico Superiore

Categories: Appartamenti, In Vendita|

Comelico Superiore

Categories: In Vendita, Terreni|

Via Monte Croce – PADOLA – Occasione!!

Categories: Da Ristrutturare, In Vendita, Occasioni|

Auronzo di Cadore

Categories: Appartamenti, In Vendita|

Le nostre vette ti aspettano!

Le ultime Notizie

Agenzia immobiliare nel Cadore

In tema di immobili è importante saper scegliere bene. Quando si decide di acquistare una casa o di venderla o, ancora più semplicemente di affittarla, è opportuno avvalersi di esperti del settore in quanto i [...]

Primo collegamento nel 2017 – Il sindaco di Comelico Superiore spera nel dialogo con la Pusteria

09 luglio 2016 CORRIERE DELLE ALPI Il collegamento sciistico, sinergia che funziona Quando sarà pronto, porterà enormi vantaggi all’economia di Padola e dei dirimpettai COMELICO SUPERIORE. Ci vorrà un po' di tempo (non si sa [...]

Il collegamento sciistico

CORRIERE DELLE ALPI   -   Quotidiano locale 09 luglio 2016 http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2016/05/27/news/il-collegamento-tira-e-il-comelico-aspetta-che-sia-completato-1.13555314 DAL VECCHIO SKILIFT TABIADEL A IMPIANTI E PROGETTI AVVENIRISTICI , Il collegamento sciistico, sinergia che funziona Quando sarà pronto, porterà enormi vantaggi all’economia [...]

Case in vendita nel Cadore: dove cercare e come scegliere

Acquistare delle case nel Cadore può essere senza dubbio una scelta ottima, sia qualora si preveda di utilizzare l'immobile come abitazione principale o come seconda casa per le proprie villeggiature, sia laddove si voglia eseguire [...]

Non solo vendite…

Proprietà in Affitto

Sei interessato ad immobili in affitto e non in vendita?
Contattaci e scopri cosa possiamo offrire.

Contattaci

Proprietà in Affitto

Sei interessato ad immobili in affitto e non in
vendita?
Contattaci e scopri cosa possiamo offrire.

Vedi Dove Siamo

Un po di storia

Il comune di Comelico Superiore appartiene geograficamente al Cadore, della quale occupa la parte più settentrionale, per una superficie di circa 96,15 Kmq, ha un altitudine di 1.210m s.l.m. ed è il comune più settentrionale della regione Veneto.
Confina a nord-est con l’Austria, ed a nord-ovest con la Pusteria.
Compongono il comune di Comelico Superiore quattro paesi: Candide (sede del Comune), Casamazzagno, Dosoledo e Padola con una popolazione complessiva di circa 2.264 abitanti.
I primi documenti storici risalgono alla fine del XII secolo.
L’organizzazione sociale dell’epoca era regolamentata dalla Regola matrice di Candide composta dai 4 paesi, per costituirsi in seguito in 4 Regole autonome: istituti caratterizzati dall’uso diretto di proprietà collettive da parte degli aventi diritto, i regolieri.
Le regole di Cadore e d’Ampezzo erano raggruppate in dieci “centenari” Pieve, Auronzo, Comelico Superiore, Comelico Inferiore, Ampezzo, Oltre Piave, Domegge, Valle, Venas e S.Vito, costituivano una sorta di federazione, conservavano la propria autonomia amministrativa, attraverso la nomina dei propri rappresentanti andando a formare il governo centrale del Cadore con sede a Pieve. Composto dal Consiglio maggiore generale con a capo il Capitano, nominato dal Patriarca di Aquileia prima del 1420 e dalla Repubblica Veneta fino al 1797.
Il Consiglio maggiore generale nominava un Vicario che riceveva giuramento del Capitano che s’impegnava a far osservare lo Statuto, rendere giustizia, custodire il denaro pubblico, comporre le discordie, provvedere al paese il grano, punire i malfattori e non mettere altre imposte.
Ogni Regola disponeva del “Laudo” che disciplinava la vita nella comunità. Il più antico probabilmente del Cadore era quello di Candide datato 1235. Il Laudo stabiliva data e luogo della convocazione dei capi di famiglia, prevedeva la nomina del Marigo (sindaco), dei Laudatori (assessori), dei Saltari (guardie dei boschi) oltre ad altri giurati incaricati di gestire la cassa, sovraintendenti di strade e boschi, terreni comuni ecc..
Le cariche erano assegnate a turno ogni annualità. E gli eletti prestavano giuramento sul Vangelo. L’accettazione delle cariche era obbligatoria ed al termine dovevano rendere conto al Sindaco, la pena era la perdita del diritto all’acqua, al fuoco e nei casi estremi alla demolizione del tetto della casa. Pene severe erano previste per coloro che si presentavano all’assemblea ubriachi, che disturbavano o bestemmiavano oppure che si allontanavano dall’assemblea senza permesso o prima della sua conclusione.
Il Marigo assistito dai Laudatori costituiva la “magnifica banca” che vigilava che nessuno usurpasse i beni della Regola, giudicava la violazione dei laudi e regolava le controversie tra i regolieri. C’erano inoltre norme severe sui pascoli degli animali, sulla nomina degli amministratori delle Malghe, dei pastori e dei casari, delle strade, dei ponti, delle fontane e in genere delle opere pubbliche. Addirittura la Regola di Candide, normava la lunghezza delle slitte, prescrivendo che fossero fatte a pezzi quelle di larghezza inferiore a cinque palme, multando i costruttori.
Alcuni laudi cadorini imponevano precauzioni rigorose per la prevenzione incendi.
La Regola disponeva di un patrimonio invisibile ed inalienabile appartenente alle famiglie discendenti dagli antichi originari, costituito da boschi, pascoli ed immobili. Il reddito del patrimonio collettivo serviva per i bisogni dei singoli (rifabbrico, fabbisogno, legnatico, pascolo) ed alle necessità di pubblico interesse, anche in caso di periodi di carestia. I Laudi non prevedevano elargizioni di denaro, ma di salvaguardare il patrimonio comune e al benessere della comunità.

Testi e foto presi da “Care vecchie immagini” di Comelico Superiore

Contattaci

Studio 2 Agenzia Immobiliare di Murgia Patrizia

Il tuo Nome (richiesto)

La tua Email (richiesto)

Oggetto

Immobile di interesse

Messaggio

Acconsento al Trattamento ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”

Dove Siamo

Piazza San Luca n. 26 – Padola di Comelico Superiore (BL)

Orario di apertura:
Lunedì – Venerdì 9:00/12:30 – 15:00/19:00
Sabato 9:00/12:30 – 15:00/17:00
Domenica su appuntamento

E-Mail agenziamurgia@gmail.com
Cel. 340 26 15 086
Tel. 0435 47 00 42
Fax 0435 47 00 42